TorinoSìMuove

Il 5 ottobre il consigliere comunale radicale Silvio Viale, eletto nelle liste del PD, ha depositato la richiesta di sei referendum consultivi affinché i torinesi possano esprimere la propria volontà. Chiediamo al Consiglio comunale di approvare la proposta e consentire ai torinesi di esprimersi su importanti temi che li riguardano.

Quali sono i sei quesiti referendari?

1. Città metropolitana

Volete voi che il Comune di Torino sia inserito nella nuova Area metropolitana di prossima creazione, non semplicemente trasformando l ́attuale Provincia di Torino nell ́Area metropolitana, ma attuando un razionale processo di fusione tra il Comune capoluogo con tutti i comuni circostanti, di prima e seconda fascia, uniti dall ́attuale conurbazione e dalle principali reti di collegamento, con l ́obiettivo di ridurre i costi dei servizi accorpando le società partecipate che li svolgono, migliorando l ́efficienza e uniformando a tutti i cittadini dell’area metropolitana i diritti di accesso ai provvedimenti di sostegno alle fasce più deboli?

2. Prostituzione

Volete voi che il Comune di Torino adotti un regolamento di indirizzo volto a individuare le modalità di organizzazione degli orari degli esercizi commerciali ove sia esercitata attività di prostituzione, con la finalità di prevenire molestie allordine pubblico, promuovere la lotta ad ogni tipo di sfruttamento, promuovere la dignità e la sicurezza delle persone che si prostituiscono e le attività di prevenzione e promozione della salute?

3. Politiche di riduzione del danno sulle droghe

Volete voi che il Comune di Torino attui una rinnovata politica di riduzione del danno in tema di droghe attraverso a) istituzione di un pubblico servizio di assistenza alla iniezione di sostanze stupefacenti con predisposizione di apposite sale, la cui responsabilità venga affidata al Servizio dipendenze del Comune, per ridurre i rischi connessi al consumo della droga e promuovere attività di prevenzione e promozione della salute; b) attivazione dell'”Agenzia comunale sulle tossicodipendenze” da realizzarsi senza oneri aggiuntivi per la città?

4. Consumo di suolo

Volete voi che il Comune di Torino adotti tutti gli atti ed effettui tutte le azioni necessarie volte a ridurre il consumo di suolo attraverso innanzitutto: a) la redazione e periodica revisione di carte relative al consumo di suolo, nelle quali siano individuate e quantificate le aree libere da edificazione, le aree edificate in uso e le aree edificate dismesse o degradate; b) il prioritario riutilizzo delle arre edificate dismesse e/o degradate, vincolando l ́individuazione degli ambiti di trasformazione, le varianti dei piani regolatori e i nuovi piani regolatori alla predisposizione delle cartografie sul consumo di suolo; c) l’istituzione di un “fondo di compensazione ecologica “alimentato dai proventi derivanti da oneri economici aggiuntivi da prevedere per le nuove occupazioni, commisurati alla qualità dei suoli impermeabilizzati, definiti in base alla classe di “Capacità d ́uso dei suoli”; tale fondo – di cui deve essere reso pubblico l ́ammontare – è utilizzato per la realizzazione di opere di compensazione che migliorino lo stato dell ́ambiente e rendano più efficaci le funzioni svolte dal suolo?

5. Mobilità

Volete voi che il Comune di Torino realizzi un piano di interventi per potenziare il trasporto pubblico e la mobilità “pulita”, attraverso lapplicazione a tutti gli autoveicoli (esclusi quelli ad emissioni zero ed esclusi i residenti) di un sistema di accesso a pagamento nell’area cittadina o su parte di essa, utilizzando il denaro ricavato per finanziare il completamento della linea 1 della metropolitana e la realizzazione della linea 2, per migliorare e ammodernare le piste ciclabili, lefficienza dei mezzi pubblici e la viabilità veicolare?

6. Ruota panoramica

Volete voi che il Comune di Torino conceda l’autorizzazione alla realizzazione di una ruota panoramica nel Parco del Valentino?”